FAQ (Frequently Asked Question)
Nella sindrome dell’occhio secco i sintomi si presentano principalmente alla sera, ma se a tale patologia si sovrappongono altri disturbi, i sintomi possono manifestarsi in differenti momenti della giornata.
Sì, il paziente lamenta un fastidio lieve di corpo estraneo ma senza sofferenza della cornea e della congiuntiva.
Sì, il caldo secco o le giornate ventose, facendo aumentare l’evaporazione dell’acqua, possono dare un peggioramento della sintomatologia.
Sì, ma deve stare attento a mantenere la superficie oculare ben lubrificata. Il computer tende a farsi fissare facendo diminuire il numero di ammiccamenti, quindi la parte acquosa della lacrima tende ad evaporare più velocemente. Il soggetto con deficit di lacrimazione potrebbe risentirne maggiormente.
No, eccetto l’ipersensibilità al prodotto instillato.
Sì, la lacrima artificiale si può instillare in molte situazioni. In particolare quando il paziente si vede l’occhio rosso e deve aspettare il giorno dopo per la visita dallo specialista, dopo il nuoto, quando ha un fastidio e non sa cosa instillare per attenuarlo.
Sì, in caso di allergia il sostituto lacrimale dovrebbe pulire l’occhio allontanando in parte la causa scatenante. Inoltre, con l’introduzione di sostituti lacrimali con un principio attivo anti-infiammatorio, potrebbe alleviare di molto la sintomatologia.



BERNABEI - IL I OTTICO DEL CORSO S.r.l. - Via del Corso, 4 - Tel 06/3610190 - P.IVA 06298841005